Accedi
Posta Alunni
LIBERAMENTE PIC
Da admin • martedì, 13 Luglio 2010

Oggi vi vogliamo parlare di una serata a dir poco indimenticabile…
Mercoledì 28 aprile 2010 noi delle classi terze di Majano, assieme ai nostri compagni di Forgaria, abbiamo raggiunto Trieste per assistere alla prova generale della “Madama Butterfly”.
Partiti dal piazzale della scuola verso le 17, siamo riusciti a stupire tutti i nostri professori per la nostra eleganza: eravamo tutti vestiti in nero, bianco, grigio e noi ragazze indossavamo la gonna e i ragazzi la cravatta:! Qualche giorno prima infatti il prof. Querini ci aveva chiesto di venire vestiti un po’ “elegantini”, non vi dico lo shock dopo averlo ascoltato!! Però non possiamo negare che è stato bello vederci vestiti tutti eleganti e diversi dal solito: il prof. aveva ragione!
Siamo arrivati a Trieste verso le 18 e una volta scesi dalla corriera abbiamo scattato tantissime foto e ci siamo avviati verso Piazza Unità d’ Italia. I professori ci hanno lasciato un’oretta di libertà per girare a nostro piacere e così sono arrivate le 20.30. Siamo entrati in teatro e visto che i posti erano sparsi, ci siamo seduti dove ci indicavano le maschere. Poco dopo, si sono spente le luci ed è iniziato lo spettacolo.
La storia narra di una geisha giapponese, Butterfly, che si sposa giovanissima con Pinkerton, un marine americano. Quando lui parte per l’America, lei scopre di essere incinta ma lui si sposa con un’americana. Al suo ritorno in Giappone, lei lo scopre e si uccide con un pugnale che anche suo padre aveva usato per uccidersi; quando lui si pente è ormai troppo tardi. Lo spettacolo era diviso in due atti e nella pause ci si poteva alzare per sgranchirsi le gambe e scambiare quattro chiacchiere. L’opera è finita verso le 22.30 e noi siamo rientrati a scuola, un po’ stanchi ma felicissimi di questa esperienza.
Bisogna ringraziare il prof. Querini che ha fatto sì che potessimo vivere questa serata, una delle ultime esperienze di questo anno stupendo, durante il quale ci siamo divertiti in una maniera impressionante e che se fosse possibile, vorremmo rivivere dal primo giorno!

Pubblicato in Categorie: LA NOSTRA SCUOLA, Tag: opera • Tags: • • 2 Commenti

2 risposte a “Serata indimenticabile a Trieste”

  1. 200tt ha detto:

    io qui sto piangendo un fiume ma finisce con un po di noia

  2. madagascar ha detto:

    Un po’ tragica la storia di Madama Butterfly, ma per il resto è un bel post.

    (commento del 9 luglio 2010)

Lascia un commento