Accedi
Posta Alunni
LIBERAMENTE PIC
Da francesca • domenica, 14 Ottobre 2012

IL DIARIO DI ANNA FRANK

 
Anna Frank è una ragazzina tedesca di origine ebrea, nata a Francoforte nel 1929 e morta a soli sedici anni nel campo di concentramento di Bergen Belsen.

La vicenda inizia nel 1942, in giugno, quando ad Anna, per il suo compleanno, viene regalato un quaderno in cui poter scrivere i suoi pensieri: un diario.

La ragazzina vive in Olanda, poiché la sua famiglia è stata costretta a fuggire dalla Germania a causa della dittatura nazista che aveva iniziato una spietata repressione anche contro gli Ebrei.

Subito dopo il compleanno di Anna la famiglia decide di nascondersi e trova riparo in un alloggio segreto, sopra una vecchia fabbrica di spezie, i Tedeschi infatti hanno occupato l’Olanda.

Nel diario Anna racconta proprio questi due anni trascorsi in questa specie di prigione; narra fatti quotidiani, ma confida anche a questo amico immaginario le sue speranze e le sue paure, le sue riflessioni, i suoi sentimenti, l’amore che prova per un ragazzo, il desiderio di diventare, nel futuro, una scrittrice.

Nell’agosto del 1944 la GESTAPO, la polizia nazista, fa irruzione nell’appartamento e così i Frank vengono inviati nel campo di concentramento di Auschwitz dove il padre verrà separato dal resto della famiglia; la mamma di Anna morirà di lì a poco, mentre Anna e sua sorella verranno trasferite nel campo di concentramento di Bergen Belsen dove moriranno nel 1945.

Il diario verrà ritrovato nell’alloggio segreto ad Amsterdam e restituito, dopo la guerra, al papà di Anna.

Nel 2009 l’UNESCO  ha inserito il “Diario di Anna Frank” nell’elenco delle memorie del mondo.

PIC

Pubblicato in Materie: il diario2 Commenti

2 risposte a “DIARI CHE INFRANGONO IL TEMPO!”

  1. vr7 ha detto:

    Veramente un bel video dove Frank Anna racconta il suo diario

  2. orsociro ha detto:

    Mi piace molto questo video dove Anna dice che crede ancora nella bontà dell’uomo nonostante quello che le sta succedendo.

Lascia un commento