Log In
Posta Alunni
LIBERAMENTE PIC

Archivio per la Categoria "SCRITTORI IN ERBA"

Da francesca • sabato, 13 dicembre 2014

Trombetta era sdraiato in spiaggia sulla sedia a sdraio rosa fluo e si guardava preoccupato il suo allucione che pulsava terribilmente. Era immerso nei suoi pensieri più profondi, quando un’idea folgorante lo colpì: «Devo scrivere una lettera al Sindaco di BILIONE perché questa non è stata una vacanza ma un suicidio e il mio allucione [ ]

Pubblicato in Categorie: SCRITTORI IN ERBALascia un commento
 
Da francesca • martedì, 2 dicembre 2014

 Già le prime luci dell’alba cacciavano l’oscurità della notte lignanese. La famiglia raccolse le proprie cianfrusaglie per metterle nel box per cavalli, quando Viola per rallegrare una giornata che incominciava sotto i peggiori auspici, esordì così:«Violino, luce dei miei occhi, chiedi ai tuoi se possiamo andare a mangiare un gelato?» «Si può fare!», rispose la [ ]

Pubblicato in Categorie: SCRITTORI IN ERBALascia un commento
 
Da francesca • martedì, 2 dicembre 2014

UNA VACANZA AL MARE “Dove sono i miei costumi da bagno verde acido con i teschi?!?” Urlò dalla camera Lucilla. “Non siamo nemmeno partiti-, pensò Violino,- e mia mamma è già scatenata…e come se non bastasse, la valigia non si chiude…” Pino intanto cercava il suo igienizzante e si accorse che era finito. Pensò di [ ]

Pubblicato in Categorie: SCRITTORI IN ERBALascia un commento
 
Da francesca • domenica, 16 marzo 2014

Il gatto si era da poco ripreso dallo shock procuratogli dalla nonna che il suo amato padrone lo aveva già riportato al parco per farlo un po’ dimagrire. Per fortuna lì stavano riposando tranquilli su una panchina. «Pereppepè»il prof Trombetta estrasse il suo cellulare di ultima generazione dalla tasca destra della sua giacca rossa. Voleva [ ]

Pubblicato in Categorie: SCRITTORI IN ERBA5 Commenti
 
Da francesca • domenica, 16 marzo 2014

Una grossa sagoma rossiccia si girò lentamente agitando la coda folta e tozza; si mise con fatica a gambe all’aria per farsi fare le coccole. Un caldo tepore giungeva dalla stufa accesa alla sua destra, sulla quale si era appoggiato e dove Lucilla aveva preparato un delizioso pranzetto a base di pesce: “Che profumo delizioso [ ]

Pubblicato in Categorie: SCRITTORI IN ERBA3 Commenti
 
Da francesca • lunedì, 20 gennaio 2014

«Violino, svegliati ! La campanella è suonata! È ora di andare a casa!» disse la sua amata Viola, prendendolo per mano e strattonandolo ripetutamente. Violino socchiuse lentamente gli occhi, si girò con una calma inaudita verso la sua fidanzata e le disse:«Oh! Cara, il mio violino mi ha ipnotizzata … forse perché stavo pensando a [ ]

Pubblicato in Categorie: SCRITTORI IN ERBA11 Commenti
 
Da francesca • mercoledì, 15 gennaio 2014

VIVERE PER SE STESSI E’ COME MORIRE VIVERE PER QUALCUNO E’ COME RINASCERE OGNI GIORNO.   QUANDO L’AMORE VUOL PARLARE LA RAGIONE DEVE TACERE    

Pubblicato in Categorie: SCRITTORI IN ERBA2 Commenti
 
Da francesca • domenica, 12 gennaio 2014

Il cane cominciò ad abbaiare festoso. In lontananza si sentì il rombo del motore del “Ciao” truccato. Il cancello si aprì cigolando e il professor Trombetta, sgommando, si impennò e cadde sull’aiuola fiorita rovinando i meravigliosi tulipani appena sbocciati. La porta d’ ingresso si aprì improvvisamente e la signora Lucilla apparve barcollando con una bottiglia [ ]

Pubblicato in Categorie: SCRITTORI IN ERBA12 Commenti
 
Da francesca • mercoledì, 8 gennaio 2014

Screek!!! Una brusca frenata echeggiò nel cortile. Il motore di un “Ciao” truccato si spense bruscamente. Un uomo con una giacca bianca a pois rossi entrò nell’atrio e si diresse verso la porta della dirigente. Toc Toc… Una voce stridula disse : “ Avanti” La porta si aprì. “Buongiorno, eccomi! Sono il Prof. Trombetta! Al [ ]

Pubblicato in Categorie: SCRITTORI IN ERBA8 Commenti
 
Da francesca • venerdì, 15 marzo 2013

C’era una volta un paese che si chiamava Vitichingo. Il suo re era perfido come la morte, nessuno riusciva a contrastarlo perchè lui aveva un’arma segreta: il mostro Cerbero. Un arciere e un contadino si opposero al dominio del re, infatti si incamminarono verso il palazzo. L’ arciere era un ragazzo giovane che amava l’avventura [ ]

Pubblicato in Categorie: SCRITTORI IN ERBA4 Commenti